<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://px.ads.linkedin.com/collect/?pid=2055505&amp;fmt=gif">
logoBlog-1

Data driven company: perché la strategia parte dai dati

In: Big Data
0 Comments

Usare i dati come pilastro strategico del business: è questo l’approccio che fa di un’azienda una Data Driven Company. Essere data-driven significa farsi guidare dai numeri per prendere decisioni informate, basate su fatti oggettivi. Ed è questo il vero successo delle società che fondano sull’analisi dei dati la loro strategia. La trasformazione in Data Driven Company presuppone un percorso di change management in grado di portare la cultura del dato a tutti i livelli aziendali.

 

Nel marketing, per esempio, raccogliere, analizzare e comprendere i dati sui comportamenti d’acquisto dei consumatori è ormai imprescindibile. In un mercato così veloce e concorrenziale, implementare una strategia di marketing basata sui dati raccolti è fondamentale per riuscire a intercettare tempestivamente trend e bisogni del mercato. L’indagine del The Economist “The Business of Data” evidenzia che il 59% dei manager dichiara che un approccio “data driven” permetta alla loro azienda di essere più profittevole.

 

Alla base di una Data Driven Company ci deve essere un’azienda connessa con l’utilizzo evoluto dei dati sia interni che esterni. Si tratta di una trasformazione digitale che abbatte le barriere che tradizionalmente separano le diverse funzioni aziendali, creando un territorio comune tra le diverse aree. Una strategia data driven consente di realizzare un modello di business maggiormente incentrato sul cliente in quanto permette di allineare la propria offerta di prodotti e servizi alle reali esigenze del cliente, riducendo le tempistiche ed i costi di produzione e distribuzione e, in ultima analisi, migliorando la customer experience.

 

Le tecnologie necessarie per la Data driven company

Affinché il data management possa orientare le decisioni strategiche di un’azienda è necessario, in primis, selezionare le tecnologie adatte per l’elaborazione e la valorizzazione dei dati raccolti ed individuare una strategia strutturata di applicazione di queste tecnologie all’interno dell’organizzazione. Una volta identificato l’obiettivo e selezionata la base dati da prendere sempre in considerazione e incrociare tra le diverse unit aziendali, è necessario individuare un framework per definire la data strategy, la data governance, l'integrazione dei dati, l'architettura e la data quality, nonché dotarsi di nuovi strumenti di Business Intelligence che consentano l'elaborazione automatizzata ed ‘intelligente’ dei dati.

L’introduzione di una data driven strategy non ha ricadute solo in termini di pianificazione strategica, ma rappresenta un vero e proprio cambio di paradigma, una trasformazione che deve partire dai vertici dell’azienda.

 

La data driven strategy rischia di fallire se la quantità di informazioni ricavate dall’analisi e dall’elaborazione dei dati aziendali non viene adeguatamente sfruttata per orientare le decisioni di business. La chiave del successo di un progetto di Data Management e, conseguentemente, di una Data Driven Company, sta nel fatto che l’evoluzione della strategia aziendale si rifletta in un radicale cambiamento culturale. Ogni progresso tecnologico deve essere incorporato ed utilizzato quotidianamente all’interno di tutti i processi aziendali. Tutta l’organizzazione deve essere resa consapevole della trasformazione in atto e delle potenzialità offerte dai nuovi sistemi di data & analytics e gli information workers devono essere motivati ad utilizzarli per trarne beneficio.

New call-to-action

Tags: Big Data

    Post Correlati

    Growth Is Just One Click Away

    Don't feel like calling? Just share some project details & our company representative will get in touch. Schedule A Meeting with our Director of New Business

    How long would you like the meeting to be?